Viaggi Brasile

Un mosaico etnico che esprime la capacità di accogliere tutte le diversità di razze e di religioni grazie a una profonda positività che si esprime nella dimensione fisica del ritmo e della musica, nella gioia dell’esistenza, nel sorriso, nell’energia. Il Brasile accoglie. 
Lo fa con la sua gente così ricca di tradizioni diverse e lontane, eppure in pace, ma anche con i suoi paesaggi che spaziano dalle grandi paludi al deserto, dalle fitte foreste tropicali alle spiagge sabbiose alle metropoli di grattacieli.
 
A volte ricomponendo aspetti diversi in un’unica realtà, come Rio de Janeiro, che è metropoli e resort tropicale insieme, povertà e ricchezza, passato e futuro sempre in fermento, dove i grattacieli si affacciano sulle famose spiagge di Ipanema e Copacabana; il Cristo Redentore svetta sul Monte Corcovado al centro della foresta urbana più grande del mondo; le favelas sembrano alveari.
 
Così anche a Salvador, detta la Roma nera, perché sede di alcune tra le più grandi celebrazioni del Condomblé, religione afrobrasiliana, che si snodano tra le sue strade acciottolate dove si affacciano cattolicissimi conventi e chiese barocche.
 
Anche le note convivono come fanno le diverse divinità del cielo con una musicalità che attinge alla tradizione africana e portoghese, fondendole in un unico suono: quello di Bahia. Il Brasile è una costante scoperta che emoziona ben oltre i suoi cliché definiti dal carnevale e dal calcio. Tra i suoi tanti mondi c’è l’Amazzonia: 3,5 milioni di kmq che disegnano il più grande polmone del mondo dove la pioggia profuma, la sinfonia notturna degli animali culla il sonno e lungo i suoi fiumi si sente il respiro del mondo. E l’energia della natura inscena spettacoli di grande impatto come le cascate di Iguaçu: 275 cateratte alte fino a 75 m che precipitano nel più grande fragore naturale. Il Brasile è anche questo: pura emozione.
 
Spiagge attrezzate ma anche selvagge, come nello stato del Ceará, dove i bambini giocano alla Capoeira e in mare si vedono solo Jangadas, le tipiche barche in legno dei pescatori. I trekking si snodano tra laghi di acqua dolce, dune di sabbia con discese mozzafiato al mare e falesie colorate dal ferro, dallo zolfo e dal manganese.  
 
E poi c’è la dimensione del sogno utopico che diventa architettura, quella di Brasilia che, come tutto il Paese, si sta preparando ad accogliere i prossimi Campionati di Calcio e le Olimpiadi del 2016. 50 anni di vita senza dimostrarli. La città ideale progettata dall’urbanista Lucio Costa, dall’architetto Oscar Niemeyer e dall’architetto del paesaggio Roberto Burle Marx è ancora di un’attualità strepitosa.
 
La leggerezza del sogno sospesa sui pilotis degli edifici che affondano nell’acqua sa emozionare anche attraverso il cemento.Questo è il Brasile

Documenti: è passaporto è con almeno sei mesi di validità.
 
Vaccinazioni: non è richiesta alcuna particolare vaccinazione tuttavia per recarsi nella zona amazzonica, è consigliato il vaccino contro la febbre gialla e la profilassi antimalarica.
 
Valuta: l'unità monetaria del Brasile è il Real. A causa della variabilità del cambio è consigliabile cambiare la valuta secondo le necessità. Gli euro sono comunque ben accetti, così come le carte di credito nei ristoranti e negli hotel.
 
Lingua: il portoghese è la lingua ufficiale. Inglese, francese, italiano e spagnolo sono parlati in diverse regioni del Brasile.
Fuso orario: la differenza di fuso orario tra l'Italia e il Brasile è di meno 4 ore per la parte orientale del paese e meno 5 per quella occidentale. Esiste comunque anche in Brasile l'ora legale che porta questa differenza ad aumentare di un'ora.
 
Elettricità: il voltaggio è di 110 Volt, a Fortaleza di 220 Volt, a Salvador e Manaus di 127 Volt. Si consiglia di munirsi di adattatori a lamelle piatte.
 
Clima: nella zona Nord-Est del paese il clima è di tipo equatoriale con temperature costanti tra i 25° e i 30°. Nel sud le stagioni sono esattamente opposte a quelle dell'Europa.
 
Temperatura: la media della temperatura annuale è di circa 28° nelle regioni Nord e Nord-Est e di 20° nel sud. Esistono località del Sud Brasile che oscillano infatti fra gli 0° invernali e i 40° estivi.
 
Telefono: per chiamare l'Italia bisogna comporre il prefisso internazionale 002139 seguito dal numero da contattare. I telefoni GSM sono utilizzabili in tutte le grandi città.
 
Acquisti: oltre alle famose pietre preziose, gli acquisti più vantaggiosi riguardano la moda mare e l'artigianato regionale. Sono caratteristici gli oggetti in paglia, ceramica, terracotta e legno. Le meravigliose tovaglie di pizzo si possono trovare nel Nord-Est. Non si possono dimenticare infine i cd di musica brasiliana.
 
Consigli utili: l'acqua del rubinetto in Brasile non è potabile quindi occorre fornirsi sempre di acqua confezionata. I conti dei ristoranti comprendono un 10% relativo al servizio ma è solito lasciare una mancia per il cameriere. Fuori dalle residenze alberghiere evitare di esibire valori, gioielli ed accessori costosi. Custodire con cura borse e macchine fotografiche.
 
Medicinali: In Brasile ci sono efficienti farmacie. E' in ogni caso consigliabile avere con sé una piccola farmacia personale che annoveri, oltre ai medicinali di uso abituale, una pomata per punture di insetti, un repellente contro le zanzare e un disinfettante intestinale.
 
Religione: La religione ufficiale dello stato brasiliano è quella cristiana, che nel paese trova, come in tutto il Sud-America, uno dei suoi maggiori serbatoi di fedeli e che si fonde localmente con riti voodoo di derivazione indigena e africana.
 
Eventi e Festività: Essendo il Brasile un paese fortemente legato al cristianesimo, le maggiori festività religiose seguono il nostro tradizionale calendario. Tra le festività pubbliche annoveriamo: la Festa dell'Indipendenza, il 7 settembre, e la Festa della Proclamazione della Repubblica, il 15 novembre.

Torna a Tour