Quito e Galapagos Island Hopping Santa Cruz, Isabela e San Cristobal

Durata

13 giorni / 11 notti

Quito e Galapagos Island Hopping Santa Cruz, Isabela e San Cristobal

Pochi ingredienti, ma calibrati nel modo corretto. Ecco la ricetta per questo incredibile viaggio che consente, non soltanto di soggiornare in alcune delle isole più incantevoli dell’arcipelago, ma di conoscere lo splendore coloniale di Quito, spiagge incontaminate, vulcani impressionanti, rettili, volatili e mammiferi. Un viaggio nel tempo e nello spazio, per veri intenditori!

L’arrivo è previsto nella città coloniale di Quito che nel 1978 è stata nominata dall’Unesco, Patrimonio Culturale dell’Umanità. Il giorno seguente si avrà modo di visitarne il centro storico, i parchi di El Ejido e La Alameda, la Basilica del Voto Nacional, la Piazza dell’Indipendenza, sulla quale si affacciano il Palazzo Presidenziale e l’Arcivescovado, il Municipio e la Cattedrale, la Chiesa del Sagrario, la Piazza di San Francesco, la più grande di tutto il continente,  la Compagnia di Gesù, probabilmente il più interessante esempio di arte barocca in America, il complesso della Ciudad Mitad del Mundo, Monumento della Línea Equinoccial o del Parallelo 0, il Museo Solar Intiñán dove si possono osservare diversi esperimenti legati alla fisica applicata all’Equatore.

In aereo si raggiunge quindi l’Isola di Baltra, dove si visiterà la cittadina di Puerto Ayora, si ammireranno le tartarughe giganti, i tunnel di lava e Los Gemelos, due impressionanti crateri vulcanici. Si visiterà anche la stazione Charles Darwin, per conoscere  il biosistema dell’arcipelago e le specie particolari che popolano l’Isola.

Il giorno seguente, dopo 2 ore e mezza di navigazione, si arriva all’Isola  Bartolomè dove si scalerà il vulcano per osservare dalla sommità, un panorama unico. Nel pomeriggio si potrà fare snorkeling nuotando fra pesci tropicali, pinguini, tartarughe marine, stelle marine, pellicani e uccelli marini.  Ritorno a Puerto Ayora in serata.

La mattina seguente, si partirà per l’Isola di North Seymour Nord, un vero e proprio paradiso terrestre,dove potrete osservare alcune specie come le fregate, le sule dalle zampe azzurre, le iguane terrestri; a Bachas Beach si nuoterà insieme ai leoni marini, pesci tropicali e si osserveranno i fenicotteri nella piccola laguna dietro la spiaggia.

Il tour delle isole continua il giorno successivo con l’escursione all’Isola Isabela, la più estesa delle Galapagos, dove si visiteranno alcuni dei suoi luoghi più interessanti come il complesso di sentieri di Los Humedales, il Muro de las Lagrimas, il Centro delle Tartarughe, la Laguna dei Fenicotteri. Nel pomeriggio visita guidata a La Tintorera, isola in cui vivono colonie di iguane marine.

Il giorno successivo è previsto il trekking al Vulcano Sierra Negra, il terzo vulcano attivo più grande del mondo e al Vulcano Chico dal quale si gode una vista molto suggestiva. Il pernottamento è previsto a Isola Isabela.

L’escursione del giorno seguente è dedicata ai tunnel di lava, colate di magma che sono cadute in acqua milioni di anni fa, creando centinaia di archi e gallerie, sopra e sotto l'acqua. Si rientra a Santa Cruz per il pernottamento.

Il tour continua con il volo da Isola Isabela all’Isola di San Cristobal, dove è prevista l’escursione alla Laguna El Junco, la riserva di acqua dolce più importanti delle Galapagos.

La visita seguente, dopo il pernottamento all’Isola di San Cristobal, è dedicata a una delle località più suggestive delle Galapagos: il Leon Dormido o Kicker Rock. Nuotando si possono osservare tartarughe marine, mante e anche squali martello. Si continua quindi per Manglecido e l’Isola Lobos, con bellissime spiagge di sabbia bianca dove si possono ammirare i leoni marini, gli animali che caratterizzano l’isola di San Cristobal.

La giornata libera sull’Isola di San Cristobal può essere dedicata al totale relax, a passeggiare per le strade di Puerto Baquerizo Moreno, a osservare i leoni marini oppure a nuotare proprio con i leoni marini a La laboria, la Tijereta e Punta Carola. Il giorno seguente si rientra a Quito per fare ritorno in Italia.

Grazie a questo viaggio potrete passeggiare per il centro città meglio conservato dell'America Latina, immergendovi nell'epoca coloniale che ancora oggi pervade le strade di Quito, e osservare da vicino il trionfo della natura delle Isole Galapagos.

Programma

1° giorno
Italia – Quito

Partenza in giornata con volo di linea dall’aeroporto di preferenza.

Arrivo all’aeroporto di Quito Mariscal Sucre, incontro con un rappresentante Vuela e trasferimento in hotel. Sistemazione e pernottamento 

2° giorno
Quito

Giornata dedicata alla visita della zona coloniale di Quito, che è stata la prima città del continente sudamericano a essere insignita del titolo di Patrimonio Culturale dell’Umanità dell’Unesco nel 1978. Qui si trova il centro storico più grande dell’America Latina, che vanta un’architettura molto eclettica passando da palazzi molto moderni e avveniristici a edifici nel tipico stile coloniale spagnolo. Si visitano a piedi i parchi di El Ejido e La Alameda, dove si trova il monumento a Simón Bolívar, la Basilica del Voto Nacional, realizzata in stile gotico così come la Piazza dell’Indipendenza, sulla quale si affacciano il Palazzo Presidenziale e l’Arcivescovado, il Municipio e la Cattedrale con la sua eccezionale mostra dell’arte rinascimentale spagnola. Camminando lungo le belle vie del centro storico, si passa per la Chiesa del Sagrario fino ad arrivare alla Compagnia di Gesù, probabilmente il più interessante esempio di arte barocca in America per concludere con la Piazza di San Francesco che risale al XVI secolo ed è la più grande di tutto il continente, dove si trovano una chiesa e un convento di gran valore per l’arte religiosa coloniale sviluppata dalla Scuola Quiteña. A nord della città, si trova il complesso della Ciudad Mitad del Mundo: visita al Monumento della Línea Equinoccial o del Parallelo 0. Una volta qui, si prosegue alla volta del Museo Solar Intiñán dove si possono osservare diversi esperimenti legati alla fisica applicata all’Equatore e anche una sezione etnica – culturale. 

Pernottamento a Quito.

3° giorno
Quito – Baltra – Santa Cruz

Partenza con volo di linea da Quito per l’aeroporto di Baltra, sull’isola omonima e trasferimento a Puerto Ayora, cittadina situata nel sud dell’Isola Santa Cruz. Sistemazione in hotel e partenza per l’escursione nella zona settentrionale dell’isola dove si possono ammirare le tartarughe giganti nel loro habitat naturale, i tunnel di lava e Los Gemelos, due impressionanti crateri vulcanici. 

Rientro a Puerto Ayora e visita alla stazione Charles Darwin, dove una guida del parco Nazionale Galapagos illustrerà il biosistema dell’arcipelago e le specie endemiche che vivono qui. Pernottamento.

4° giorno
Isola Bartolome

Partenza alle 6 del mattino e imbarco su uno yacht dove è prevista la prima colazione. Dopo circa due ore e mezza di navigazione da Baltra, si raggiunge una delle isole più emblematiche delle Galapagos, Bartolome, con uno scenario unico di insolite formazioni laviche e per il suo famoso e conosciuto in tutto il mondo pinnacolo. Dopo avere scalato il vulcano sulla cui sommità si può ammirare una splendida vista, rientro a bordo dello yatch per pranzo. Nel pomeriggio, possibilità di snorkeling per nuotare con pesci tropicali, pinguini, tartarughe marine e stelle marine. Con un po’ di fortuna si possono avvistare sulla spiaggia dell’isola le eleganti sule dalle zampe azzurre e i buffi pellicani. 

Ritorno a Puerto Ayora nel pomeriggio. Pernottamento.

5° giorno
Isola North Seymour

Dopo la prima colazione, partenza per raggiungere l’isola di North Seymour Nord a bordo di uno yatch. Si tratta di un vero e proprio paradiso naturale, dove è possibile osservare tante specie di volatili, come le fregate e le sule dalle zampe azzurre, ma anche rettili come le iguane terrestri. Rientro a bordo per il pranzo e proseguimento della navigazione fino a Bachas Beach, con possibilità di snorkeling insieme ai leoni marini e tanti pesci tropicali. Nella piccola laguna proprio dietro la spiaggia, si possono avvistare i fenicotteri. 

Ritorno a Santa Cruz nel pomeriggio. Pernottamento.

6° giorno
Isola Isabela – Wetland e Isola Tintorera

Partenza di mattino presto dal molo di Puerto Ayora, dove è previsto l’imbarco. Dopo circa due ore di navigazione, si raggiunge Isola Isabela, la più estesa delle Galapagos. Incontro con la guida e visita di alcuni dei luoghi più interessanti dell’isola, come il complesso di sentieri di Los Humedales, il Muro de las Lagrimas, il Centro delle Tartarughe, la Laguna dei Fenicotteri. 

Pranzo in ristorante con splendida vista mare.

Nel pomeriggio visita guidata a La Tintorera, isola in cui vivono colonie di iguane marine, animali endemici delle Galapagos e gli squali di barriera. Possibilità di snorkeling. Trasferimento a Isola Isabela, sistemazione in hotel e pernottamento.

7° giorno
Vulcano Sierra Negra 

Prima colazione e partenza per il trekking al Vulcano Sierra Negra, il terzo vulcano attivo più grande del mondo il cui cratere è profondo 300 metri e il diametro di 9,5 chilometri è il secondo più grande della terra. 

L’escursione prosegue per raggiungere il Vulcano Chico caratterizzato da un paesaggio lunare dal quale godere di una delle viste più belle e suggestive delle Galapagos. Pranzo al sacco in corso di escursione. Rientro in hotel a Isabela e pernottamento.

8° giorno
Isola Isabela 

Prima colazione e imbarco accompagnati da una guida locale alla volta di  uno dei luoghi più sorprendenti delle isole Galapagos, i tunnel di lava. Si tratta di colate di lava che sono cadute in acqua milioni di anni fa, creando centinaia di archi e gallerie, sopra e sotto l'acqua. Emozionante praticare snorkeling tra queste sorprendenti formazioni geologiche nuotando tra tartarughe marine e pinguini. 

Rientro in hotel e pernottamento.

9° giorno
Isola Isabela – Isola di San Cristobal 

Prima colazione. Partenza nel pomeriggio con volo da Isola Isabela per l’Isola di San Cristobal.

Trasferimento in hotel e sistemazione. Partenza per l’escursione nella zona settentrionale dell’isola, con visita alla Laguna El Junco, la riserva di acqua dolce più importanti delle Galapagos.

Rientro in hotel e pernottamento.

10° giorno
Leon Dormido – Manglecido –Isola lobos 

Prima colazione. Giornata di snorkeling in una delle location più suggestive delle Galapagos, il Leon Dormido o Kicker Rock, una formazione rocciosa alta 114 metri che si trova nel mare al largo dell’Isola di San Cristobal. Rifugio di tante specie volatili, tra cui le sule dalle zampe azzurre e di leoni marini. Nuotando si possono osservare tartarughe marine, mante e anche squali martello. 

L’escursione prosegue per Manglecido e Isola Lobos, con bellissime spiagge di sabbia bianca e luoghi privilegiati dove si possono ammirare gli animali che caratterizzano l’isola di San Cristobal: i leoni marini.

11° giorno
San Cristobal 

Giornata  libera a San Cristobal per passeggiare per le strade di Puerto Baquerizo Moreno circondati da leoni marini che indisturbati si riposano sui marciapiedi e sulle panchine.

Sempre autonomamente si possono raggiungere: La laboria, la Tijereta e Punta Carola dove poter nuotare tra i leoni marini. 

12° giorno
San Cristobal – Quito – Italia

Prima colazione e trasferimento in aeroporto per il volo di rientro a Quito e Italia

13° giorno
Italia

Arrivo in giornata all’aeroporto italiano di preferenza

Fine dei nostri servizi

Questi itinerari, tours ed escursioni sono confermati salvo cambiamenti apportati dal Parco Nazionale Galapagos o dovuti a condizioni climatiche poco favorevoli così da richiedere un cambio di itinerario di cui sarete informati in tempo 

Info Utili

Cosa troviamo alle Galapagos? In base ai vostri interessi potete scegliere in quale periodo partire per scoprire la bellezza di queste meravigliose isole incantate.

Gennaio

La temperatura dell’acqua e della terra aumenta.

Comincia il ciclo riproduttivo delle iguane terrestri sull’Isola Isabela. 

Le tartarughe marine verdi raggiungono le spiagge, principalmente per deporre del uova. Gli uccelli terrestri iniziano a nidificare dopo i primi segnali di pioggia.

Le iguane marine maschi dell’Isola Española assumono un colore brillante.

Febbraio

Inizia la stagione di nidificazione delle iguane marine sull’Isola Santa Cruz. 

Si conclude la stagione di nidificazione dell’uccello Piquero Nazca sull’isola Española.  

La stagione di nidificazione della colomba delle Galápagos raggiunge il suo picco. 

La temperatura dell’acqua raggiunge i 25°C.

Marzo

Le iguane marine cominciano la nidificazione sull’Isola Fernandina. 

Gli Albatros tornano a casa sull’isola Española. 

Brevi piogge tropicali, il sole è luminoso e la temperatura si alza fino ai 30° C.

Aprile

Arrivo massiccio degli albatros sull’Isola Española e inizio del rito del corteggiamento.

Periodo di nascite per le tartarughe giganti. Le uova di tartarughe marine cominciano a rompere i gusci.

Le iguane terrestri rompono i gusci delle uova sull’isola Isabela.

Maggio

I Pinguini delle Galapagos cominciano a mostrare una notevole attività.

Le tartarughe marine covano le uova nella baia di  Gardner e Puerto Egas. 

L’albero Palo Santo comincia a perdere le foglie.

Gli Albatros iniziano a deporre le uova. 

Si schiudono le uova delle iguane marine di Santa Cruz.

Giugno

Le tartarughe giganti sull’isola Santa Cruz migrano dagli altopiani alle pianure.

Inizia il periodo di nidificazione delle tartarughe giganti.

É possibile osservare gli uccelli migratori del sud nel loro cammino verso nord.

Luglio

I piccoli degli uccelli marini cominciano a crescere e a imparare a sopravvivere.

I cormorani delle Galapagos nidificano sull’isola Fernandina. 

Maggiore probabilità di vedere balene e delfini sulla costa di Isabela.

Le lucertole della Lava cominciano il rituale dell’accoppiamento.

Agosto

I falchi si corteggiano sulle isole Española e Santiago.

Gli uccelli migratori cominciano ad arrivare.

Le tartarughe giganti tornano dagli altopiani di Santa Cruz.

Settembre

I Pinguini cominciano a mostrare una notevole attività a Bartolomé. 

I leoni marini sono molto attivi. La maggior parte degli uccelli marini è ancora molto attivo nei propri luoghi di nidificazione.

Ottobre

Gli aironi di Lava cominciano la nidificazione. 

I leoni marini delle Galápagos iniziano la stagione degli amori. 

Gli uccelli marini ‘piqueros’ crescono i piccoli sull’isola di Española. 

Le tartarughe giganti continuano a deporre le uova.

Novembre

I leoni marini sono sessualmente attivi nella parte orientale delle isole.

Comincia la stagione riproduttiva dei Brown Noddy.

Nascono i cuccioli dei leoni marini.

Dicembre

Le uova delle tartarughe giganti cominciano a schiudersi.

Le tartarughe marine verdi mostrano interesse per l’accoppiamento.

Nascono i primi piccoli albatros.

È possibile osservare gli uccelli migratori del nord sul loro cammino verso il sud.

Animali che si possono vedere:

    t
  • Iguane marine (endemiche dell'arcipelago)
  • t
  • Iguane di terra
  • t
  • Fregate magnifiche annidare
  • t
  • Sule dalle zampe azzurre
  • t
  • Pinguini
  • t
  • Squali
  • t
  • Tartarughe giganti di terra
  • t
  • Tartarughe marine
  • t
  • Pesci tropicali
  • t
  • Pinzone di Darwin
  • t
  • Leoni marini
  • t
  • Sule mascherate
  • t
  • Pellicani
  • t
  • Fenicotteri
  • t
  • Anatre delle Galapagos
  • t
  • Lucertola della lava
  • t
  • Gabbiani notturni
  • t
  • Airone
  • t
  • Petrel
  • t
  • Uccelli tropicali
  • t
  • Stelle marine


Richiedi un preventivo

Gentile cliente,
compilando questo breve form saremo in grado di inviarti una quotazione ad hoc. La stagionalità delle destinazioni è molto importante per la definizione delle quote di partecipazione per cui, nel caso non avessi delle date fisse di viaggio, ti preghiamo di indicare nel campo note, oltre ad eventuali richieste, l periodo indicativo del viaggio. Le date sono importanti anche per poter pianificare un operativo voli. Per poter fornirti un servizio ancora più puntuale, dovresti indicarci infine l'eventuale presenza di bambini e la loro età.

Numero di passeggeri *

Aeroporto di partenza *

Partenza

Ritorno